Decreto di pagamento n°8 del 14/04/2015

La sospensione riguarda anche la notifica di nuove cartelledelle procedure e degli altri atti di riscossione. Login Registrati. Registrati Entra Scopri i vantaggi per gli utenti registrati!

Inserisci l'indirizzo Email a cui inviare il pdf:. Cliccando sul pulsante esprimi l trattamento dei dati personali Non comunicheremo mai a nessuno il tuo indirizzo e-mail. Ti invieremo le newsletter alla quali deciderai di iscriverti, e potremo periodicamente inviarti anche e-mail promozionali nostre e di terzi. Potrai disiscriverti quando vorrai.

Rateizzazioni art. Articoli Correlati Pace Fiscale entro il 31 ottobre proposta di legge. Decreto Rilancio: sospensione delle cartelle di pagamento fino al 31 agosto Coronavirus: stop a cartelle e avvisi.

decreto di pagamento n°8 del 14/04/2015

Chiusi gli sportelli della Riscossione. Pace fiscale, il coronavirus rinvia le scadenze. Rottamazione: scadenza rata entro oggi 4 marzo Saldo e stralcio: ecco le prossime rate in scadenza. Lascia un commento Accedi per poter inserire un commento Entra. Non sei ancora registrato?

Registrati Scopri i vantaggi per gli utenti registrati! Seguici sui social. Scarica le nostre APP! Scopri le Circolari del Giorno!I soggetti beneficiari devono essere iscritti al Registro imprese o, in subordine, devono essere:.

Torna all'elenco. In primo piano. Webinar soluzioni tecnologiche Comelit per le nuove esigenze nelle…. Udine sotto le stelle — 1 agosto Necessary cookies are absolutely essential for the website to function properly. This category only includes cookies that ensures basic functionalities and security features of the website.

These cookies do not store any personal information. In primo piano News. In allegato il programma dell'evento udinese programmato per il primo Agosto. Per questa linea di intervento 2. Questo sito utilizza i cookie per garantirti la migliore esperienza di navigazione e fornirti servizi personalizzati.

Per continuare e accettare i cookie da parte di questo sito clicca su Accetta Rifiuta. Chiudi Privacy Overview This website uses cookies to improve your experience while you navigate through the website. Out of these cookies, the cookies that are categorized as necessary are stored on your browser as they are as essential for the working of basic functionalities of the website.

We also use third-party cookies that help us analyze and understand how you use this website. These cookies will be stored in your browser only with your consent. You also have the option to opt-out of these cookies. But opting out of some of these cookies may have an effect on your browsing experience. Necessario Sempre attivato.Vista la legge 13 luglion. Visto il decreto-legge 9 febbraion. Visto il decreto-legge 24 aprilen. Vista la legge 23 dicembren. Vista la legge 24 febbraion.

Vista la legge 8 agoston. Vista la legge 11 gennaion. Visto il decreto-legge 7 settembren. Considerato che l' art. Considerato che il medesimo art. Dato atto che il medesimo art. Considerato che l'art. Considerato che successivamente all'entrata in vigore della legge n. Dato atto che a seguito di tale monitoraggio alcuni enti hanno risposto certificando la chiusura degli interventi e delle economie maturate, altri enti non hanno risposto e altri ancora hanno evidenziato la sussistenza di interventi ancora in corso.

Ritenuto quindi, sulla base di quanto previsto dall'art. Considerato che il comma 4 del richiamato art. Ritenuto che, delle economie dichiarate dagli enti locali e sulla base delle revoche effettuate, si possono accertare economie complessive pari ad Euro All'esito del monitoraggio effettuato ai sensi dell'art.

Le risorse accertate con le revoche di cui al comma 1 sono pari complessivamente ad Euro I pagamenti a valere sulle risorse accertate di cui al precedente comma 2 relativi alle verifiche e alle progettazioni sono effettuati direttamente da Cassa depositi e prestiti S. Revoche e accertamento delle economie 1.Approvazione del Testo Unico delle disposizioni concernenti il procedimento coattivo per la riscossione delle entrate patrimoniali, e dei proventi di servizi pubblici contemplati dalla legge 24 dicembre n.

Ordiniamo che il presente decreto, munito del Sigillo dello Stato, sia inserto nella raccolta ufficiale delle leggi e dei decreti del regno d'Italia, mandando a chiunque spetti di osservarlo e di farlo osservare. Vittorio Emanuele Luzzatti - Facta. Annesso Disposizioni Generali. I sistemi di procedura coattiva, attualmente in vigore nelle diverse regioni del Regno, per la riscossione delle entrate patrimoniali dello Stato, del Fondo per il culto, del Fondo di religione e beneficenza di Roma, degli Economati generali e dei sub-economati dei benefici vacanti sia per le entrate economali, sia per quelle degli enti ecclesiastici dipendenti, quando essi si trovino effettivamente e direttamente amministrati dagli economati e sub-economati predettidelle Province, dei Comuni e delle istituzioni pubbliche di beneficenza sono abrogati e sostituiti dalle disposizioni della presente legge, le quali sono applicabili anche ai proventi del Demanio pubblico e dei pubblici servizi esercitati dallo stato e dagli enti sopra menzionati.

Il procedimento di coazione comincia con la ingiunzione, la quale consiste nell'ordine, emesso dal competente ufficio dell'ente creditore, di pagare entro trenta giorni, sotto pena degli atti esecutivi, la somma dovuta. L'ufficiale giudiziario o lo usciere dell'ufficio di conciliazione deve restituire all'ufficio emittente l'originale ingiunzione, munita del certificato di eseguita notificazione. Per la intimazione ai debitori d'ignoto domicilio, residenza o dimora, o residenti all'estero, sono applicabili le norme stabilite dalla procedura civile per le citazioni.

Trascorso inutilmente il termine di giorni trenta, fissato dall'art. Sentenza della Corte Costituzionale n. Gli ufficiali giudiziari ed uscieri che contravvengono al disposto di quest'articolo sono puniti, sopra denunzia del sindaco, con multa di L. Per la custodia dei medesimi si costituisce depositario lo stesso debitore od una terza persona, a scelta dell'ente creditore, e non trovandosi chi assuma l'incarico, si nomina dal sindaco un depositario d'ufficio sopra istanza dell'ente creditore.

Scorsi dieci giorni dal pignoramento di cui all'art. L'incanto si notifica al pubblico a cura dell'ente creditore, con avviso da affiggersi, per mezzo dell'ufficiale giudiziario o dell'usciere, di cui all'art. Il segretario comunale, o un suo delegato, assiste all'incanto e stende il relativo atto che contiene il nome e cognome di ciascun acquirente, il prezzo di vendita di ogni oggetto e la firma del segretario o del suo delegato e del banditore.

Gli oggetti d'oro e d'argento non possono vendersi per somma minore del valore intrinseco determinato dalla stima; quelli rimasti invenduti si ritengono dall'ente creditore come danaro per il solo valore intrinseco. Seguita la vendita dei mobili, gli atti originali della vendita e la somma ricavata si depositano entro tre giorni presso il cancelliere della pretura.

Normativa Leggi Decreti del presidente della repubblica, del Ministro L'avviso indica il giorno, l'ora, il luogo e gli oggetti da vendersi. Ambiente e Territorio. Stato Regioni Enti.

Economia e Finanza. Edilizia e Costruzioni.

decreto di pagamento n°8 del 14/04/2015

Lavoro e Professione.Date di vigenza che interessano il documento:. Il presente regolamento in attuazione dell' articolo 25 della legge regionale 16 settembren. Tutti i documenti amministrativi sono accessibili, ad eccezione di quelli indicati all' articolo Per l'esercizio del diritto di accesso la Giunta regionale favorisce la circolazione di atti, documenti e informazioni per via informatica.

Ai fini del presente regolamento, si intende per: a diritto di accesso: il diritto di prendere visione e di estrarre copia di documenti amministrativi. II diritto di accesso si esercita con la visione o l'estrazione di copia del documento amministrativo richiesto, anche mediante l'utilizzo di strumenti informatici e telematici. Il diritto di accesso relativo alle procedure di appalti di forniture di beni, servizi e lavori si esercita nei termini e nei modi previsti dall' articolo 13 del decreto legislativo 12 aprilen.

Il responsabile del procedimento in particolare: a provvede al ricevimento della richiesta di accesso e alla verifica della sussistenza dei presupposti per ottenere l'accesso. Entro dieci giorni dalla ricezione della comunicazione di cui al comma 1i controinteressati possono presentare motivata opposizione, anche per via informatica o telematica, alla richiesta di accesso.

Decorso tale termine, il responsabile del procedimento, accertata la ricezione della comunicazione di cui al comma 1provvede all'esame della richiesta. La richiesta deve essere acquisita al protocollo informatico regionale. La richiesta formale per via informatica deve essere presentata tramite Posta elettronica certificata PEC all'indirizzo di posta elettronica certificata della Regione o tramite sottoscrizione con firma digitale, ai sensi dell'articolo 38, commi 1 e 2 del decreto del Presidente della Repubblica 28 dicembren.

Testo A e secondo quanto previsto dell' articolo 65 del decreto legislativo 7 marzon. In tal caso, il termine del procedimento di cui all' articolo 11 ricomincia a decorrere dalla presentazione della richiesta corretta. In caso di istanza erroneamente pervenuta ad una struttura regionale diversa da quella competente per materia, la stessa deve trasmetterla, informandone contestualmente il richiedente, alla struttura regionale competente entro tre giorni dal ricevimento della domanda stessa.

L'esibizione dei documenti amministrativi si esercita mediante consultazione degli stessi da parte del richiedente o da persona da lui incaricata. Ai sensi dell' articolo 22 della l.

Ai sensi dell' articolo 24 della legge 7 agoston. Ai sensi dell' articolo 24, comma 7 della l. Il regolamento regionale 12 novembren. Preso atto dell. La Giunta regionale ha approvato.

Pubblicazione: Bollettino Ufficiale n. La Commissione consiliare competente ha espresso il parere previsto dall' articolo 39, comma 1 dello Statuto regionale. La Presidente della giunta regionale emana il seguente regolamento:. Il responsabile del procedimento in particolare: a provvede al ricevimento della richiesta di accesso e alla verifica della sussistenza dei presupposti per ottenere l'accesso; b provvede all'istruttoria del procedimento di accesso; c accoglie la richiesta di accesso o, in alternativa, la differisce, la limita o la respinge informandone il richiedente; d effettua la comunicazione ai controinteressati di cui all' articolo 5 ; e provvede alla formazione di copie in analogico e digitale; f dispone la conclusione del procedimento di accesso ai sensi dell' articolo Perugia, 25 maggio Marini.Siamo qui Sanatoria subito.

Materiale informativo sulla regolarizzazione Art. Archivio e guida legislativa Guida legislativa Testo Unico Immigrazione Regolamento di attuazione Normativa italiana Normativa europea Giurisprudenza italiana Giurisprudenza europea Accordi e trattati internazionali.

Home cittadinanza Notizie, approfondimenti, interviste e appelli Approfondimenti Comunicati e appelli Incontri informativi e formativi Interviste Notizie Rapporti e dossier Reportage e inchieste Tesi di laurea, ricerche e studi Traduzioni Video Immagini Audio.

Argomenti sans-papiers Argomenti cittadinanze Tag geografiche. Modificato ai senti del decreto Legge 24 giugnon. Vai al Decreto legislativo aggiornato con le ultime modifiche. Vista la legge 7 ottobren. Vista la legge 23 agoston. Visto il decreto legislativo 25 luglion. Visti gli articoli 1-sexies e 1-septies del decreto-legge 30 dicembren. Visto il decreto legislativo 30 maggion. Visto il decreto legislativo 19 novembren. Visto il decreto legislativo 28 gennaion.

Decreto legislativo n. 142 del 18 agosto 2015

Visto il decreto del Presidente della Repubblica 31 agoston. Visto il decreto del Presidente della Repubblica 12 gennaion. Vista la preliminare deliberazione del Consiglio dei ministri, adottata nella riunione del 18 maggio. Acquisiti i pareri delle competenti Commissioni della Camera dei deputati e del Senato della Repubblica. Le misure di accoglienza di cui al presente decreto si applicano anche ai richiedenti protezione internazionale soggetti al procedimento previsto dal regolamento UE n.

Ammortizzatori covid 19 - La Circolare del Ministero del Lavoro n. 8 dell’8 Aprile 2020

La richiesta di rimpatrio equivale a ritiro della domanda di protezione internazionale. Le strutture allestite ai sensi del decreto-legge 30 ottobren. Sono adottate misure idonee a prevenire ogni forma di violenza e a garantire la sicurezza e la protezione dei richiedenti. Sistema di accoglienza territoriale - Sistema di protezione per richiedenti asilo e rifugiati.

Tali servizi garantiscono misure assistenziali particolari ed un adeguato supporto psicologico. I servizi predisposti ai sensi dei commi 3 e 4 garantiscono una valutazione iniziale e una verifica periodica della sussistenza delle condizioni di cui al comma 1, da parte di personale qualificato. I figli minori dei richiedenti e i richiedenti minori sono alloggiati con i genitori, i fratelli minori non coniugati o altro adulto legalmente responsabile ai sensi degli articoli e seguenti del codice civile.

Non possono essere nominati tutori individui o organizzazioni i cui interessi sono in contrasto anche potenziale con quelli del minore.

Le prefetture possono a tal fine avvalersi anche dei servizi sociali del comune. Sono o restano abrogati gli articoli 1, 2, 3, 4, 5, 6, 7, 8, 9, 10, 11, 12, 14 e 15 del decreto legislativo 30 maggion. I termini sono prorogati di dieci giorni lavorativi in presenza di un elevato numero di domande in conseguenza di arrivi consistenti e ravvicinati di richiedenti.

Il giudice tutelare nelle quarantottore successive alla comunicazione della questura provvede alla nomina del tutore. Nel decreto legislativo 28 gennaion. Onlus P. Albo Soc.Gentile cliente, per migliorare le performance tecniche di Altalex e del Suo profilo personale, la invitiamo a recuperare la password cliccando sul pulsante OK.

La ringraziamo e le auguriamo una buona navigazione. Il 14 febbraio veniva pubblicato nella Gazzetta Ufficiale, serie generale, n.

decreto di pagamento n°8 del 14/04/2015

Gli atti e documenti depositati in formato analogico cartaceo sono acquisiti dalla segreteria della Commissione Tributaria, registrati nel sistema documentale del S.

Gli accessi al fascicolo informatico, consentito ai soggetti abilitati ai sensi degli articoli 4 e 5 delle specifiche tecniche giudici tributari, le parti, i procuratori e i difensori di cui agli articoli 11 e 12 del decreto legislativo 31 dicembren. La gestione del fascicolo informatico avviene secondo le disposizioni contenute nell'art. Il pagamento del contributo unificato tributario e degli altri diritti e spese di giustizia da eseguirsi nelle forme previste dal decreto del Presidente della Repubblica 30 maggion.

Altalex, 14 settembre Visto il decreto del Ministro dell'Economia e delle Finanze in data 23 dicembren.

R.D. 14/04/1910 n. 639

Il presente decreto stabilisce le regole tecnico-operative della fase introduttiva del processo tributario, con riguardo alle seguenti operazioni: a registrazione e accesso al S. Le disposizioni di cui al primo comma si applicano ai processi telematici instaurati innanzi alle Commissioni tributarie provinciali e regionali.

Il Portale della Giustizia Tributaria e' accessibile all'indirizzo www. Ai fini del processo tributario l'area pubblica contiene le pagine web e i servizi del portale ad accesso libero; in essa sono disponibili: a le informazioni generali sui servizi disponibili; b il servizio di registrazione al S.

L'area riservata contiene le pagine web e i servizi disponibili del S. T, accessibili previa registrazione informatica dei soggetti ai sensi dell'art.

Per accedere ai servizi del S. T e' necessario utilizzare una postazione su cui siano state adottate adeguate misure di sicurezza, quali l'installazione ed il costante aggiornamento del sistema operativo, di un valido sistema antivirus e di programmi di protezione e difesa in genere.

decreto di pagamento n°8 del 14/04/2015

La registrazione dei soggetti al S. T avviene ai sensi degli articoli 64 e 65 del decreto legislativo 7 marzon. Per eseguire la registrazione i soggetti devono possedere la firma elettronica qualificata o firma digitale e l'indirizzo di PEC di cui all'art. Il mancato rispetto dei requisiti indicati nei commi precedenti per la registrazione comporta un messaggio automatico di esito negativo.

T non garantisce l'identificabilita' dell'autore, l'integrita', la leggibilita' e la reperibilita' degli atti e dei documenti informatici non conformi ai requisiti indicati nell'art. Tutti gli atti e i documenti informatici notificati tramite PEC devono rispettare i requisiti indicati nell'art.

Nullatenente: Cosa rischio se non pago?

Le comunicazioni telematiche sono effettuate tramite PEC con le modalita' tecnico-operative stabilite nel Decreto direttoriale del 26 aprile pubblicato nella Gazzetta Ufficiale n. Ai fini della costituzione in giudizio del ricorrente, il soggetto abilitato e identificato ai sensi dell'art. Gli atti e i documenti da trasmettere devono avere i requisiti indicati nell'art. Successivamente la stessa ricevuta viene inviata all'indirizzo PEC del soggetto abilitato. In caso di esito positivo dei controlli, il S.

T provvede all'iscrizione del ricorso al Registro Generale e, contestualmente, rende disponibile nell'area riservata l'informazione del numero di ruolo. In tal caso, la data della ricevuta di accettazione del comma 3 attesta il momento del deposito. La stessa informazione viene inviata all'indirizzo PEC del soggetto abilitato. In caso di riscontro nel ricorso delle anomalie di cui ai punti abc e d del comma 4, il S. In caso di riscontro nei soli allegati al ricorso delle anomalie di cui ai punti abc e d del comma 4, il S.

Le stesse informazioni vengono inviate all'indirizzo PEC del soggetto abilitato, con invito a provvedere ad un nuovo deposito dei file non acquisiti.

Navigazione

La codifica puntuale delle anomalie, derivanti dei riscontri di cui ai punti abc e d del comma 4, e la relativa descrizione sono pubblicate ed aggiornate nell'area pubblica del Portale. Ai fini della costituzione in giudizio del resistente, la trasmissione degli atti e dei documenti al S. T inserisce gli atti e i documenti nel fascicolo processuale e, contestualmente, rende disponibile l'informazione nell'area riservata.

In caso di riscontro nell'atto di costituzione in giudizio delle anomalie di cui ai punti abc e d del comma 4, il S.


Thoughts to “Decreto di pagamento n°8 del 14/04/2015”

Leave a Comment